I 6 pilastri di un sito web per convertire visitatori in prenotazioni dirette

Creare un sito web ad oggi è un’attività molto semplice. 

Esistono molti strumenti economici a disposizione e soluzioni per tutte le tasche; con sole due ore di tempo si può inserire in rete un nuovo sito, peraltro senza saper scrivere una riga di codice e senza neanche essere dei designer professionisti.

Questa situazione è ideale per qualsiasi piccola azienda di affitto brevi; un sito web che fino a ieri poteva costare € 7.000 e un numero interminabile di modifiche, chiamate e scambi di mail, oggi può essere realizzato in un fine settimana.

Tuttavia, c’è una differenza enorme tra un “sito web” e un “sito web che genera lead e prenotazioni dirette.” 

Negli ultimi due anni ho visto decine e decine di siti web realizzati con le miglior intenzioni del mondo per generare prenotazioni dirette, eppure mancavano di alcuni accorgimenti essenziali per ottenere risultati. 

Passare dal “ho un sito web” a “ho un sito web che genera prenotazioni dirette” è l’obiettivo di molti proprietari e piccoli gestori di proprietà extralberghiere.

Non sono di certo gli strumenti che vengono utilizzati durante la realizzazione che fanno la differenza, né la qualità o il fatto che sia stato realizzato da un designer famoso con importanti budget.

Si tratta di costruire un sistema che crei fiducia, desiderio di coinvolgimento e che porti i visitatori del nostro sito a prenotare un soggiorno nella nostra struttura o lasci i propri dati per maggior informazioni senza troppe difficoltà.

È per questo motivo che è nato questo articolo e DisintermediaORA stesso, oltre che per condividere con te i 6 pilastri chiave che ogni sito web turistico di successo dovrebbe avere, che tu abbia una casa vacanza, un hotel, un resort o un agriturismo.

Non si tratta di utilizzare uno strumento piuttosto che un altro o di posizionare il logo a sinistra o a destra: è molto più basico di così.

Ecco i 6 pilastri alla base di ogni sito web di successo.

1. Fiducia

Sebbene non abbia deciso di inserire i 6 pilastri in un ordine preciso di importanza, forse il pilastro della Fiducia è di per sé il più efficace per qualsiasi sito web si pensi di progettare e realizzare.

I visitatori e i tuoi potenziali futuri ospiti non penseranno mai di contattare un property manager o un proprietario di cui non si fidano. 

La fiducia si crea in molti modi. Un designer potrebbe dirti che i siti accattivanti possono aiutare a costruire la fiducia, un programmatore invece potrebbe dirti che è un sito che si carica rapidamente e senza errori crea fiducia..

Devo confessarti una cosa… entrambi hanno ragione.

Non esiste un singolo elemento di design che possa influenzare un visitatore nel darti fiducia, tuttavia ci sono alcuni punti comuni che sicuramente aiutano a crearla:

  • Il sito è stato aggiornato di recente e questo è chiaro e visibile per il potenziale ospite;
  • Il tuo sito web ha un certificato (HTTPS) per trasmettere dat;.
  • I tuoi recapiti, e informazioni di contatto sono chiari e facile da trovare;
  • Presta attenzione ai dettagli: nessun errore di battitura, immagini rovinate e a bassa risoluzione, avvisi di copyright obsoleti o account social media e sezione blog non aggiornate.

Senza fiducia, nulla di quello che hai inserito sul tuo sito web avrà impatto. I 20 articoli del blog su cui hai investito ore per la stesura non li leggerà nessuno. E le centinaia di euro che avrai investito in pubblicità non si trasformeranno in prenotazioni dirette.

La fiducia è l’elemento fondamentale nella progettazione del tuo sito web: alcuni dei più grandi siti di prenotazione online come Expedia, Booking.com e Airbnb si prendono tutte le prenotazioni di tutti quegli ospiti che non si fidano di prenotare con te.

È fondamentale dare al visitatore del tuo sito tutti gli elementi necessari affinché si fidi di te e della tua struttura. 

2. Riprova Sociale

La riprova sociale, nota anche come influenza sociale delle informazioni, è un fenomeno psicologico descritto da Robert Cialdini all’interno della sua teoria dell’influenza sociale, ormai nel lontano 1984. Tuttavia, è una delle più potenti armi di persuasione ad essere ancora poco utilizzata sui siti degli affitti brevi che vedo in giro ogni giorno.

Per cui, se hai creato abbastanza fiducia per catturare l’attenzione di un visitatore sul tuo sito web (piccolo suggerimento: controlla il tempo medio trascorso nei tuoi visitatori sul sito da Google Analytics), ti stai avvicinando a convertirli in un lead oppure in una prenotazione diretta. Quindi, una volta conquistata la fiducia dei potenziali clienti, dovrai subito dopo dimostrare che non sei solo affidabile, ma che anche altri ospiti si fidano e si sono fidati di te in passato.

È arrivato il momento di aggiungere al tuo sito la riprova sociale.

Per molti dei miei clienti, le recensioni o la testimonianza sono spesso la forma più comune e di facile comprensione della riprova sociale. 

Leggendo la recensioni di un ospite il visitatore del tuo sito web potrebbe pensare: “Se Francesco è stato in questo appartamento per vacanze in Trentino e si è trovato bene insieme alla sua fidanzata, potrei trovarmi anch’io bene insieme alla mia ragazza!”.

Tuttavia, esistono molte forme oltre alla recensioni per mostrare riprova sociale è sono le forme di feedback che mostrano che le tua proprietà / appartamento / camere sono ottime.

Molti hotel ultimamente stanno integrando sul proprio sito web un feed del proprio hashtag su instagram in modo da mostrare post di ospiti reali che si sono trovati bene con la propria struttura.

Questo tipo di elemento di persuasione combinano due pilastri: Riprova sociale & Desiderio.

In questo modo, non solo si può vedere che molte persone hanno prenotato in una struttura specifica, ma si può vedere anche che si sono divertiti!

Tanti si affidano anche ai feedback di terze parti, come le recensioni di Google oppure quelle di Tripadvisor per mostrare Riprova Sociale sul loro sito. Funziona anche questo! Fintanto che la riprova proviene da ospiti reali, avere questi elementi sul tuo sito aiuterà a ispirare il visitatore e trasformarlo in una prenotazione diretta.

3. Desiderio

Passiamo alla fase successiva: il Desiderio.

A questo punto presumiamo che l’ospite si fidi di te, e sta valutando se prenotare o meno la tua struttura…

Attraverso la Riprova Sociale, abbiamo dimostrato che tanti altri ospiti si sono trovati bene nella tua struttura;ora dobbiamo dargli abbastanza motivi per prenotare, ed è proprio a questo punto chehai bisogno di applicare il terzo pilastro, il Desiderio.

La grande “novità”, per qualsiasi professionista del settore degli affitti brevi, è che il desiderio è già all’interno del nostro potenziale ospite e quello specifico desiderio si chiama vacanza. 

Per molti dei miei clienti, il loro ospite principale è una persona che desidera andare in vacanza, magari prendendosi del tempo per lui e la propria famiglia lontano dal lavoro, dai problemi e dalle responsabilità.

Quindi rafforzare questo desiderio e comunicarlo non dovrebbe essere così difficile.

In questo caso puoi mostrare al tuo potenziale ospite i fantastici ristoranti che potranno apprezzare durante il soggiorno, le spiagge sulle quali trascorrere le giornate in completo relax e le meravigliose experience da fare nella zona. 

Puoi comunicare tutto questo con un articolo del tuo blog o la pagina esplora del tuo sito, ma puoi anche mostrare agli ospiti perché la tua destinazione è ideale per il loro soggiorno tipo. 

Allo stesso tempo, questi tipi di contenuti creeranno desiderio ma anche fiducia, fiducia nei tuoi consigli, contenuti e nel tuo sito web.

Foto e video possono mostrare tutti i fantastici motivi per i quali il tuo ospite tipo dovrebbe prenotare da te e allo stesso tempo creare la necessità di visitare la tua destinazione turistica.

4. Prezzo

Non possiamo parlare di prenotazioni dirette senza parlare di Prezzo. Perché?

Perché gli ospiti valuteranno tutto ciò che vedono sul tuo sito web e alla fine comunque neconfronteranno il prezzo rispetto a tutti i tuoi competitor. 

Tariffe chiare e trasparenti, impostate in modo equo, sono uno dei fattori più importanti in qualsiasi sito e potrebbe fare la differenza fra una prenotazione diretta oppure un potenziale cliente perso.

Nella fase finale del processo di acquisto, l’ospite prenderà la decisione in gran parte sul prezzo.

5. Urgenza

Proprio come ti aspetteresti, alcune delle più comuni tattiche di marketing e di vendita che vedi e che non potresti gradire allo stesso tempo funzionano in realtà con un enorme successo.

Prezzi che terminano in .99 e .97 e offerte a tempo limitato possono sembrarti dei cliché, ma devo confessarti una cosa: sono clichè che funzionano ed aumentano esponenzialmente le conversioni del tuo sito e delle tue campagne.

L’urgenza è il nostro quinto pilastro. 

Creare offerte a tempo limitato per promuoverle attraverso il tuo sito web, e-mail o banner può aiutare a creare scadenze che stimolano l’azione.

Ogni anno un mio cliente gestisce uno speciale del Black Friday con un’offerta a 399 dollari attiva per circa 48 ore. Inutile dire che quelle 48 ore hanno un tasso di conversione molto più alto del resto dell’anno.

Perché?

Perché una scadenza stimola l’azione. 

“Vuoi aspettare fino a lunedì per prenotare la tua casa vacanza? Nessun problema, ma non potrai usufruire dell’offerta dedicata che comprende un ingresso alla spa e il 15% di sconto…”

La creazione dell’urgenza dà al nostro potenziale ospite un motivo valido per agire ora; in caso contrario potrebbe perdersi per sempre la nostra esclusiva offerta… Convincere un ospite ad agire subito è il passo fondamentale per far crescere le nostre prenotazioni dirette attraverso il sito web.

6. Usabilità

Il pilastro finale viene troppo spesso trascurato. 

Anche se tutti gli altri pilastri sono stati implementati alla perfezione, la mancanza di usabilità può impedire la prenotazione diretta. Cosa dovresti evitare per non comprometterel’usabilità del tuo sito web?

  • Pagine di checkout che richiedono troppi campi da compilare come per esempio il nome di ogni singolo ospite;
  • Moduli di contatto non coerenti (per esempio chiedere sulla pagina di una villa a quale villa è interessato il potenziale ospite);
  • Testi visualizzati con caratteri minuscoli, interlinea troppo piccola oppure elementi di interazione poco chiari, come pulsanti di invio poco visibili;
  • Caricamento lento delle pagine.

Solo uno di questi elementi di usabilità fuori posto può uccidere la potenzialità di una prenotazione diretta, e non solo: il nostro potenziale ospite non tornerà più sul nostro sito se troppo difficile da usare per concludere la prenotazione.

L’usabilità sta nel progettare un checkout veloce, di facile comprensione e soprattutto immediato da compilare: inserisci prima di tutto pulsanti chiari e una navigazione semplice.

Il modo più veloce per capire se il nostro sito è abbastanza facile da utilizzare è guardare i dati di interazione di Google Analytics e quanto tempo medio i nostri visitatori trascorrono sul nostro sito.

L’usabilità è il nostro ultimo pilastro per convertire con successo i visitatori in prenotazioni dirette attraverso il nostro sito web.

Condividi questo articolo

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

video lezione gratuita

La formula scientifica per aumentare il numero di prenotazioni dirette, evitando i 10 errori che tutti commettono.

Lascia la tua email nel riquadro qui sotto per accedere subito alla video-lezione gratuitamente!

  • Leggi la Privacy Policy